Comprendere gli effetti dei nuovi media

Lo studio dei nuovi media, per lungo tempo, non è stato un oggetto privilegiato della ricerca psicologica. La complessità dell’argomento, che richiede competenze che spaziano dall’ergonomia, all’informatica, alla psicologia della comunicazione, alle scienze cognitive e sociali hanno spinto gli studiosi a privilegiare l’aspetto applicativo a quello teorico. Ciò ha portato allo sviluppo di un’ampia letteratura che cerca di rispondere a domande specifiche – come creare una efficace comunità virtuale, come rendere comprensibile un sito, come sviluppare un’interfaccia usabile – senza però cercare di collocare la comunicazione mediata all’interno del quadro più generale dell’attività umana. 

Tuttavia, senza la comprensione delle specificità della comunicazione mediata e dei suoi legami con le modalità tradizionali di comunicazione, azione, cognizione e interazione, diventa difficile comprendere i cambiamenti che comporta e le opportunità che può offrire
.

La sfida di questo volume parte proprio da qui: riuscire a spiegare l’impatto dei nuovi media sulla nostra esperienza personale e relazionale in modo da essere comprensibile anche ai non addetti ai lavori. Punto di incontro tra scienze umane e nuove tecnologie, la psicologia dei nuovi media ha infatto come oggetto la comprensione, la previsione e l’attivazione dei processi di cambiamento individuali e sociali che scaturiscono dall’interazione con i media digitali

 


Indice del volume: