2. Generazione Web

La «Generazione Web» è in termini cronologici la prima ad usare i nuovi media come raccoglie invece al suo interno i nati dalla fine degli anni ‘80 che sono stati i primi ad usare il «World-Wide Web» (Www o Web) come strumento di accesso multimediale all’informazione.

Grazie alla capacità dell’interfaccia Web di indicizzare ed integrare grandi quantità di dati multimediali i nativi digitali di questa generazione e di quelle successive sono in grado di accedere e sfruttare un’enorme intelligenza collettiva.

La diffusione e l’interiorizzazione dei media testuali ha portato a tre cambiamenti significativi che hanno ancora oggi un impatto significativo sulle pratiche dei nativi digitali:
  1. la disponibilità di un’intelligenza collettiva distribuita, che consente l’accesso a qualsiasi fonte di informazione;
  2. la dematerializzazione dei contenuti e la diffusione della pirateria;
  3. la trasformazione dello spettatore in «spettattore», che partecipa attivamente alla selezione delle fonti di informazione.